Tel/Fax: 055 2301043 cell: 335 6477070 - [sitemap]
[web agency firenze: siti web gallery]
ingegneria idraulica lago diga

Studio ing. Francesco Uzzani

Lo studio di ingegneria idraulica specializzato nei progetti e consulenze su opere di idraulica fluviale, acquedotti, fognature, impiantistica idraulica, invasi artificiali, costituiti da lago e/o laghetto collinare, formati da sbarramento di bacini con dighe ed argini in terra.
Questo sito usa cookie. Per saperne di più leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. OK

Laghetti collinari e dighe - Dario Flaccovio editore

libro

Grazie all’esperienza maturata in campo professionale nel settore delle piccole/medie dighe in terra, l’ing. Uzzani ha recentemente realizzato un’opera pubblicata da Dario Flaccovio Editore.
Il libro è una guida pratica per la progettazione, l’esercizio e la manutenzione delle dighe e dei laghetti collinari, analizzando le competenze geologiche, geotecniche, ingegneristiche, agronomiche e ambientali per la progettazione di queste opere, nonché gli aspetti per una corretta gestione e manutenzione.

Dalla quarta di copertina:
Il tema dei laghetti collinari ha visto nella storia del nostro paese un’alternanza di interesse: dal boom degli anni ’60 – ’70 all’abbandono negli anni successivi, fino ad una recentissima rivalutazione che si concentra prevalentemente sul tema della manutenzione di diverse decine di migliaia di queste opere sparse sul territorio nazionale, senza negare un interessamento per nuove realizzazioni, derivante dall’estrema variabilità della disponibilità della risorsa idrica, sempre più importante nella vita ai giorni d’oggi.
In questo quadro l’autore ha svolto un lavoro di attualizzazione delle problematiche progettuali, notevolmente evolute dagli anni ’60 ad oggi sia dal punto di vista tecnico e tecnologico che dal punto di vista normativo. Da quest’ultimo punto di vista il volume affronta il problema che deriva da due diverse classificazioni: se da una parte sono considerate “grandi dighe” quelle alte oltre 15 metri o quelle con volume invasato superiore ad 1 milione di metri cubi, dall’altra le attuali norme per la progettazione si distinguono con diversi limiti: 10 metri per l’altezza e 100'000 m3 per la capacità.
Dal punto di vista progettuale dunque il volume fornisce precise indicazioni tecniche sulle varie competenze professionali chiamate in causa, necessariamente coordinate da un progettista che riassuma una conoscenza di base di tutte le suddette materie.
Oltre all’aspetto progettuale l’autore fornisce un panorama delle tecniche costruttive di queste opere, ma soprattutto le problematiche che possono insorgere nell’esercizio e le regole per una buona manutenzione e gestione, che consenta di conservare la sicurezza del territorio a valle.